Anonymous attacca Alex Schwazer

8 08 2012

alex_0Evidentemente non bastava che perdesse la faccia come sportivo e come uomo dello stato. Alex Schwazer, l’olimpionico azzurro della marcia al centro della bufera per un caso di doping, ha visto cadere anche l’homepage del proprio sito web, attaccato stamane dalla falange italiana di Anonymous.

Erano circa le 11 quando gli hactivist hanno preso di mira il sito internet dell’atleta altoatesino, sostituendo alla pagina iniziale originale il proprio comunicato di rivendicazione: «Anonymous Italia approfitta del sito di Alex Schwazer per condannare la pratica del doping nel mondo dello sport».

«Caro Alex – prosegue il comunicato – oltre ad un atleta, sei anche un carabiniere. Non sappiamo cosa ti sia venuto in testa qualche mese fa. Ma la tua vita, il tuo lavoro, il tuo sport, avevano ed hanno una responsabilità troppo alta e nobile nei confronti di ciascuno di noi, della tua famiglia, della tua gente, e non avresti dovuto mai commettere questo errore. Noi di Anonymous Italia ci uniamo a quanti, ogni giorno, lottano e lavorano per “fare pulizia” nel mondo dello sport».

E poi la consueta firma, a metà tra il monito e il “memento mori”: «We are Anonymous. We are Legion. We do not forgive. We do not forget. Expect us». Non c’è pace per l’ormai ex marciatore azzurro, che già ha annunciato di voler dire addio per sempre alle gare e all’agonismo. Le sue lacrime in diretta tv non hanno impietosito nemmeno i cyberattivisti della rete che, forse maramaldeggiando un po’ oltre il dovuto, hanno voluto dire la loro contro il gesto antisportivo dell’atleta.

D’altronde, lo dice anche il motto, Anonymous non perdona. Schwazer era un’icona dello sport nostrano, e s’è visto mettere fuori uso anche le icone del proprio sito. Non ha saputo reggere alle pressioni delle sfide importanti e, ironia della sorte, sembra quasi aver trasferito le stesse debolezze sul suo portale web.

Almeno su Internet, però, quello di Schwazer è stato un calvario di breve durata: già ora il suo sito è stato completamente ripristinato. Per ripristinare anche l’altra faccia, quella più importante, ci vorrà invece molto più tempo. E forse il risultato finale non potrà essere altrettanto soddisfacente.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: