Domani gli Anonymous vanno all’attacco di Bankitalia

22 10 2011

OpItaly1Domani gli Anonymous italiani partiranno all’attacco del sito internet della Banca d’Italia. L’azione è stata annunciata nella rete già dallo scorso 20 ottobre, ma l’obiettivo non era ancora stato rivelato. Né avrebbe dovuto esserlo sino a domattina, a cose ormai fatte. “Surprise”, recita infatti la locandina che sta girando in questi giorni e che è stata riportata anche da anon-news.blogspot.com, il blog ufficiale di Anonymous Italia. Da fonti vicine al movimento Anonymous italiano apprendiamo però in assoluta esclusiva che il target del cyber-blitz sarebbero proprio i server di Bankitalia.

Obiettivo: mettere fuori uso il sito web e i servizi essenziali, come la rete intranet, i servizi al pubblico e la web mail, per il tempo necessario a portare l’attacco all’attenzione dell’opinione pubblica e rivendicare la paternità dell’operazione. Una volta all’interno, i cyberattivisti si troveranno a poi a dover ingaggiare un duello senza esclusione di colpi a suon di modifiche al sistema per impedire alla sicurezza di riprendere subito il controllo del sito.

Non ci saranno sottrazioni di dati e tantomeno “rilasci” di informazioni. Probabilmente verrà effettuato un “defacciamento”, ovvero la sostituzione dell’homepage originale con un’altra preparata dagli Anonimi, contenente un comunicato di rivendicazione.

L’attacco sarà puramente dimostrativo, dunque. Un attacco motivato dalle proteste del movimento contro l’attuale crisi economica, sull’onda delle proteste degli Indignados dello scorso 15 ottobre . Una crisi della quale le banche centrali, Bankitalia compresa, assieme ai governi e agli istituti di credito privati, sono state identificate già da tempo come le principali responsabili da parte dei manifestanti.

L’attacco verrà scatenato domattina alle 10 del meridiano di Greenwich, le 11 nostrane. Si tratterà di un attacco Ddos (Distributed Denial of Service) in grande stile, in grado di mandare in tilt anche gli avanzati sistemi di cui dispone il sito della banca centrale nazionale con una poderosa serie di richieste di accesso fasulle lanciate in contemporanea da più server. Nulla a che vedere con gli attacchi improvvisati scatenati nei primi tempi dal movimento, con l’aiuto di elementi esterni al cyberattivismo. Questa volta le cose sono state pianificate e concordate nei minimi dettagli sulle chat IRC, dalla scelta degli obiettivi alle modalità di attacco. Come da tradizione ormai consolidata, tutto è stato messo ai voti e approvato a maggioranza durante le discussioni on-line, nell’ottica della democrazia diretta e partecipata, senza leader, ordini né direttive dall’alto, che da sempre contraddistingue la filosofia Anonymous.

Il raid vedrà impegnati non solo cyberattivisti anonimi italiani, alcuni dei quali rientrati in azione dopo lungo silenzio, ma anche numerosi elementi di spicco provenienti dall’estero e appartenenti alla corrente LulzSecurity.

L’azione di domani fa parte di #OpItaly, hashtag mutuato dal linguaggio di Twitter che identifica Operation Italy, la campagna di cyberproteste on-line iniziata nel nostro paese ai tempi dell’ormai “famigerata” delibera di Agcom. Nelle idee dei suoi fautori, quello di domani dovrebbe essere il “Tango down” più eclatante nella storia del cyberattivismo italiano, l’abbattimento più sensazionale. Ancora più sensazionale dell’assalto al CNAIPIC della Polizia Postale, rivelatosi poi un boomerang dai retroscena oscuri per gli hacktivist italiani, o del “buco” nei sistemi di Vitrociset, leader italiana nella gestione dei sistemi elettronici e informatici sia civili che militari.

«Siamo Anonymous, siamo una legione» recita l’ormai celeberrima “dichiarazione di guerra” al sistema. «Noi non perdoniamo, noi non dimentichiamo. Aspettateci». L’appuntamento è per domani, ore 10 di Greenwich.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: