Ugo, imprenditore a 15 anni

13 12 2010

Bamboccione a chi? Chi l’ha detto che in Italia non si può combinare nulla di buono prima dei 40 anni? Beh, chiunque sia stato vada a spiegarlo a Ugo Massabò, che di anni ne ha meno della metà ed è già diventato un imprenditore di successo, nonché un vero e proprio mecenate della musica e delle arti. Il giovane, pardon, giovanissimo Ugo, a soli 15 anni è infatti presidente e direttore artistico dell’Associazione Culturale “Pietro Massabò”, dedicata alla memoria del papà scomparso, che si occupa della diffusione della musica e delle arti in Italia e all’estero.

E’ la perdita del padre, cui era legatissimo, a spingerlo ad organizzare, con i suoi amici musicisti ed artisti, uno spettacolo benefico al Teatro Cavour di Imperia, la sua città natale, curandone sia la produzione che l’esecuzione. «La prima cosa che mi è venuta in mente era il ricordo di mio padre – dice Ugo – Mi sono lanciato ad organizzare un evento con tutti i miei amici artisti e musicisti, e l’ho proposto al comune di Imperia per organizzare un evento al teatro principale della città. Era il ricordo, sì. Però era anche una reazione al dolore, e quindi la musica ha aiutato».

Forte del successo straordinario e inatteso dell’esordio, Ugo allestisce nel 2008 un nuovo spettacolo musicale dedicato ai giovani, dal titolo “Il futuro siamo noi”. Ma la svolta arriva poco più tardi, con un fortunato incontro Oltreoceano, durante un viaggio intrapreso insieme alla madre a San Diego, in California. «Ero andato là per andare a lavorare in una fattoria – racconta – Un giorno siamo andati a vedere uno spettacolo nel quale si esibivano gli ABBA». Con un’idea in mente per un nuovo progetto in campo musicale, e desideroso di parlare con gli artisti, Ugo prova a raggiungere il gruppo svedese nel backstage: «Alla fine dello spettacolo mi sono lanciato, mi hanno ricevuto, e il direttore artistico stesso mi ha detto di raggiungerli in Svezia per discuterne meglio e provare a convincerli».

E la sua perseveranza viene premiata: ora, infatti, Ugo è stato scelto dalla cover band originale degli ABBA per produrre e organizzare un nuovo spettacolo. Il sogno e l’idea di un momento si stanno trasformando in una realtà “work-in-progress”. A sentirlo raccontare da lui, sembra sia una cosa facile. E forse lo è davvero, se si è disposti a seguire il suo consiglio: «Lanciarsi senza aver paura di offrirsi. Perché offrendosi si può riuscire ad avere una risposta».

Luca Pautasso

da La meglio gioventù

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: