Luca, il coraggio di inventarsi imprenditori

17 02 2010

Cinquecento euro. I risparmi di settimane e settimane di paghetta di un liceale fresco di diploma “rosicchiati” al divertimento, alle uscite con gli amici, alle vacanze, e tutto per realizzare un sogno: creare dal nulla un’impresa tutta sua. La storia di Luca Ascani, romano, comincia così, nel 1999, a soli 20 anni. Dopo essere entrato in contatto con un imprenditore francese durante una vacanza nel sud della Francia, Luca decide di rompere il salvadanaio e investire in un’esperienza di lavoro a Parigi, presso BuyCentral, un portale di compravendite online. Entro il febbraio 2000 riesce lanciare BuyCentral in Italia, in veste di partner e amministratore delegato. Oggi, Luca Ascani, che adesso di anni ne ha 29, è alla guida di GoAdvertising, una società di servizi di informazione e comunicazione online quotata in borsa a Parigi, e con sedi a Roma, Pisa, Dublino e Manila. Tutto grazie ad un’intuizione: capire quello che gli utenti vogliono dal web, e creare sopra questo un business vincente. E’ stato proprio così che il giovane imprenditore è riuscito a passare indenne attraverso il crash delle “punto com”, e a portare in soli quattro anni una società nata praticamente dal nulla alla quotazione in borsa. E in una nazione in cui è solitamente l’età il fattore più determinante per definire il ruolo che si riveste in ambito lavorativo, Luca costituisce un’eccezione alla regola, infrangendo una dopo l’altra tutte le immagini stereotipate che in genere vengono associate ai leader aziendali.Di recente, il suo straordinario successo sulla ribalta internazionale gli è valso il conferimento del Cavalierato Giovanile, un’onorificenza che gli è stata appuntata sul bavero della giacca direttamente dal presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.«Quando avevo 20 anni non capivo un granché di internet, di siti web, di “www”, domini, eccetera. Anzi, è stato a quell’età che ho acquistato il mio primo computer. Anche adesso – confessa, sorridendo –non sarei in grado di scrivere una sola riga in linguaggio html». Alla scarsa competenza tecnica però, ha sopperito un grande intuito: «Sono riuscito subito a capire le dinamiche della rete, le logiche della navigazione. Ho capito chi sono gli utenti, cosa vogliono, cosa cercano. E ho capito quante fossero le possibilità di dare vita ad un’impresa». Quattro anni dopo la nascita di BuyCentral Italia, il dominio, il marchio e l’azienda vengono acquisite da Lycos e, nel luglio 2004, ad Ascani il suo business partner Salvatore Esposito avanza la proposta di lanciare insieme una rete di siti Web verticali. «Ho intuito immediatamente le opportunità che poteva offrire questa venture – racconta – Così insieme abbiamo lanciato la società di servizi d’informazione e comunicazione online GoAdvertising. Solo tre anni dopo questa era operativa in otto paesi europei, e quotata alla Alternext di Nyse-Euronext Parigi».Un traguardo simile, raggiunto ad appena 28 anni, è l’esempio di un autentico successo aziendale in campo europeo. «Quando ho cominciato con GoAdv, l’Italia non era considerata il punto di partenza ideale per avviare un business online. Tuttavia ho voluto andare contro gli stereotipi e provare che non era solo una possibilità, ma una vera e propria opportunità». I risultati gli hanno dato ragione.La chiave del successo, spiega, è stata quella di non limitarsi a ragionare entro i “ristretti” confini italiani, ma di guardare oltre, all’Europa: «Nell’arco di pochi mesi abbiamo aperto un ufficio nel Regno Unito, ed un anno dopo eravamo attivi in otto paesi europei. E’ stato proprio questo approccio che ci ha consentito di sviluppare velocemente il nostro business». Secondo elemento fondamentale, uno sguardo perennemente volto al futuro, e la capacità di saper inventare quello che manca: «Sono sempre stato fortemente  intenzionato a tenere il passo con i più recenti sviluppi italiani, oltre che nel resto d’Europa – spiega il giovane imprenditore – Quando ho cominciato non esistevano opportunità di contatto regolari per gli influenzatori nel mondo Internet italiano, così ci ha pensato l’azienda a costruirlo. Stabilire collegamenti con gli influenzatori – sottolinea – è fondamentale per una rapida espansione ed è stata una straordinaria opportunità creare relazioni durature con i più importanti protagonisti del settore».Oggi, con oltre 17 milioni di utenti al mese in una rete di siti web ad alta visibilità, GoAdv è una società d’informazione e comunicazione online veramente europea attiva in dieci mercati: Italia, Regno Unito, Germania, Paesi Bassi, Francia, Spagna, Polonia, Australia, USA e Filippine. Ma l’espansione non si ferma qui, perché il segreto del successo sta nel non sedersi mai troppo comodamente sugli allori. Adesso punta alla crescita Oltreoceano. Prossima fermata: Brasile.

Luca Pautasso

da La meglio gioventù

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: